© 2019 by www.jsbach.it

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle

Chiara Bertoglio

Facoltà teologica dell'Italia Settentrionale | Conservatorio di Cuneo

Bach e l'Italia: ricezione, interpretazione, teologia

Chiara Bertoglio ha dedicato il proprio progetto di dottorato in Music Performance Practice (Università di Birmingham, 2012) alle edizioni rivedute del Clavicembalo ben temperato di Bach realizzate in Italia ed al loro valore come testimonianza sulla prassi esecutiva. Successivamente, questo studio si è allargato rivolgendosi alla ricezione di Bach tramite trascrizioni ed arrangiamenti pianistici, ed ha dato origine a pubblicazioni musicologiche (per esempio su Understanding BachMusica/Realtà etc.) nonché al progetto discografico pluriennale (realizzato con Da Vinci Classics) dedicato a "Bach&Italy" (vol. 1, 2018; vol. 2, 2019). 

Chiara Bertoglio inoltre approfondisce gli aspetti teologici della musica di Bach, in particolare nell'ambito delle tematiche legate alle prospettive confessionali ed ecumeniche (per esempio in un articolo per Pro Ecclesia). 

Infine, come vicepresidente del Coro Maghini di Torino, Chiara Bertoglio collabora alla gestione del festival internazionale BackTOBach

Chiara Bertoglio è concertista di pianoforte, musicologa, teologa e docente. Diplomata con menzione d'onore in pianoforte al Conservatorio di Torino nel 1999, ha proseguito gli studi con Konstantin Bogino, Paul Badura Skoda e con Sergio Perticaroli all'Accademia Nazionale di S. Cecilia, dove si è diplomata con lode nel 2003. Ha ottenuto la laurea specialistica in Musicologia a Ca' Foscari (2006, con lode), e il PhD in Music Performance Practice alla University of Birmingham (2012). Inoltre ha conseguito una laurea specialistica in Systematic Theology alla University of Nottingham con lode ed un master in Storia del Pensiero teologico all'Università di Roma Tor Vergata con lode.

Come pianista ha tenuto recital e concerti solistici in sale come la Carnegie Hall di New York, il Concertgebouw di Amsterdam, l'Accademia di S. Cecilia e il Mozarteum di Salisburgo; fra le sue numerose registrazioni, ricordiamo il progetto (in corso) dedicato alla ricezione di Bach in Italia (serie di CD per Da Vinci Classics). 

Come musicologa e teologa ha scritto articoli e saggi per importanti riviste, tra cui Musica e Storia, Early Music, Pro Ecclesia e numerose altre, oltre a monografie tra cui Reforming Music. Music and the Religious Reformations of the Sixteenth Century (De Gruyter 2017), vincitore del RefoRC Book Award 2018. E' autrice di numerosi lemmi (fra cui "Liturgy. Music") per la EBR (Encyclopedia of the Bible and of Its Reception: De Gruyter). Il suo libro sulla teologia della danza (Il Signore della danza, Cittadella 2018) è stato definito "geniale" dal Cardinale Ravasi in una recensione su Il Sole 24 ore.

E' stata insignita del Premio delle Pontificie Accademie per un giovane studioso e tiene corsi per le Facoltà Teologiche dell'Emilia Romagna e dell'Italia settentrionale. Insegna pianoforte e storia della musica presso diversi Conservatori italiani. 

c.bertoglio [at] jsbach.it