© 2019 by www.jsbach.it

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • YouTube
  • Twitter - Bianco Circle

Bach & l'Italia

Torino, 26-28 novembre 2020

Call for Papers

Oggi l’Italia può essere considerata a pieno titolo un Paese “bachiano”, in virtù della lunga tradizione iniziata da Padre Martini e dell’interesse riservato a Bach e alla sua musica nel corso degli ultimi due secoli. A tal proposito, è sufficiente pensare alla quantità di trascrizioni, edizioni e arrangiamenti, alle pubblicazioni accademiche  e divulgative, ai festival bachiani, alle registrazioni o l’uso della musica di Bach nei mezzi di comunicazione.

Il portale JSBach.it è stato fondato con l’obiettivo di migliorare la comunicazione e il coordinamento delle attività legate a Bach in Italia, facilitare e incoraggiare la ricerca accademica e artistica, e promuoverne la diffusione in Italia e all’estero.

In linea con questi intenti, JSBach.it annuncia il Primo Congresso Internazionale su Bach e l’Italia, che si terrà al Conservatorio di musica di Torino dal 26 al 28 novembre 2020, in collaborazione con il Conservatorio torinese, l'Istituto per i Beni Musicali in Piemonte, e il Coro Maghini, e con il patrocinio dell'Università di Genova, del DAMS dell'Università di Torino, del Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell'Università di Pavia, del Bach Network, de Il Saggiatore Musicale, e della Società Italiana di Musicologia (SIdM).

Gli studiosi e i musicisti  interessati sono invitati a presentare proposte connesse al tema “Bach e l’Italia”. Si prevedono presentazioni di 20 minuti, lecture-recitals di 30 minuti, e panels comprendenti più relazioni organiche tra loro.​

Si suggerisce di formulare proposte connesse ai seguenti ai macro-argomenti:

  1. Bach e i suoi modelli italiani

  2. Ricezione di Bach e della sua musica in Italia

  3. Bach e l’opera italiana

  4. Bach e la rinascita della musica strumentale italiana.

Per consultare un elenco più dettagliato, si prega di cliccare qui.

Le lingue ufficiali del Congresso saranno l’italiano e l’inglese, con preferenza per la seconda al fine di rendere il confronto con la comunità scientifica internazionale più facile e fruttuoso. Si potranno inviare abstract in italiano o in inglese, della lunghezza massima di 300 parole, corredati dei dati personali e di contatto e di biografia dalla lunghezza massima di 50 parole. Per l’invio delle proposte si prega di utilizzare il formulario reperibile cliccando qui, entro e non oltre il 31 marzo 2020 (italiano - inglese). Per informazioni: info@jsbach.it e il sito www.jsbach.it/bach2020 bit.ly/bach2020.

Il Comitato scientifico è composto da

  • Prof. Kenneth Hamilton (University of Cardiff),

  • Prof. Michael Heinemann (Hochschule für Musik, Dresda),

  • Dr habil. Michael Maul (Bach-Archiv e Intendant del BachFest di Lipsia),

  • Prof. Stefano A. E. Leoni (Conservatorio di Torino),

  • Prof.ssa Ruth Tatlow (Università di Uppsala),

  • Prof. Yo Tomita (Queen’s University, Belfast),

  • Dott.ssa Chiara Bertoglio (Conservatorio di Cuneo, JSBach.it)

  • Dott.ssa Maria Borghesi (Hochschule für Musik Dresda, JSBach.it)

Il convegno comprenderà una lectio magistralis tenuta dal Dr Michael Maul, una sessione plenaria conclusiva a cura del Prof. Raffaele Mellace, e l’invito al concerto di gala offerto dal Coro Maghini e dal Festival BackTOBach di Torino.