top of page
jp24_head sito.png

Introduzione

Trecento anni dopo la sua creazione, la Passione secondo Giovanni di Johann Sebastian Bach continua a coinvolgere, stupire, incantare ed emozionare. Questa partitura è capace di far commuovere sin dal primo ascolto, invitando a uno studio appassionato, a una ricerca costante che permetta di coglierne pienamente la ricchezza. 

Per certi aspetti, la condizione di chi non ha ancora avuto modo di conoscere integralmente questo capolavoro è quasi invidiabile: lo attende un territorio sconfinato da esplorare, in cui l’esperienza di ascolto può e deve integrarsi con l’approfondimento musicologico, la contestualizzazione delle fonti, la conoscenza delle prassi esecutive, l’analisi della partitura e del libretto, il dialogo con la teologia e la cultura dell’epoca di Bach e della contemporaneità. 

 

Scopo di questa mostra è fornire alcuni percorsi di accesso al paesaggio sonoro della Passione secondo Giovanni, veicolando alcuni contenuti musicologici ed esegetici tramite le voci immaginarie di alcuni “testimoni”, personaggi dell’epoca di Bach che hanno assistito con stupore al nascere e al dispiegarsi di questa partitura. Abbiamo tentato di offrire qualche assaggio della Passione secondo Giovanni con un linguaggio semplice che possa vincere il timor sacro che spesso l’ascoltatore, lo studente e l’appassionato provano nell’accostarsi a una partitura monumentale, cronologicamente e culturalmente distante dalla nostra contemporaneità, con un testo la cui comprensione è resa difficoltosa dalla lingua (straniera) e dal linguaggio. 

Accanto a quello che i nostri personaggi fittizi cercano di raccontare, chi lo desidera troverà incoraggiamenti ad approfondire: JSBach.it – Società Bachiana Italiana rende disponibili sul proprio sito dei suggerimenti d’ascolto (con partiture e libretto) e di lettura, oltre ad una bibliografia aggiornata.

 

Questa iniziativa, ideata da JSBach.it - Società Bachiana Italiana, ha quindi l’obiettivo di contribuire a una sempre maggior conoscenza e diffusione delle opere di Bach nel nostro Paese, fornendo contenuti di qualità in modalità innovative.

Credits

Comitato scientifico: Chiara Bertoglio, Maria Borghesi, Raffaele Mellace

Responsabile organizzativo: Denise Alcaro

Responsabile comunicazioni: Pier Francesco Micciché

Responsabile informatico: Matteo Borghesi

Fundraising: Chiara Sbordoni e Gilberto Scordari

Disegni: Marianna Pagliero

Realizzazione grafica: Maria Borghesi


I video della Passione secondo Giovanni sono realizzati dall’Accademia Maghini nell'abito del Festival Back To Bach (registrazione del concerto del 2 novembre 2019, Tempio Valdese di Torino).

bottom of page