Fai un tirocinio con JSBach.it!

Una delle caratteristiche di JSBach.it è il suo essere una realtà giovane, dinamica, e in crescita. Tra i suoi principali obiettivi vi è quello di formare nuove forze che diano il proprio contributo allo sviluppo dei progetti dell'associazione, della diffusione e dello studio della musica di Bach in Italia, e - più in generale - alla creazione di una cultura diffusa.

Partendo da questi presupposti, JSBach.it ha aperto una posizione di tirocinio formativo per studenti di Università e Conservatori italiani e stranieri, dei corsi triennali e magistrali, da svolgersi nel corso dell'A.A. 2020/2021

Tirocinio%20insta%204_edited.png

Colui/colei che ricoprirà la posizione di tirocinante sarà integrato/a nelle attività dell'area di "ricerca" dell'associazione JSBach.it. Il tirocinio avrà durata variabile (minimo 3 mesi), a seconda delle esigenze riscontrate da entrambe le parti. 

Requisiti 

 

Per proporre la propria candidatura sono necessari i seguenti requisiti:

  • età superiore ai 18 anni

  • iscrizione ad un corso triennale o magistrale presso l'Università o il Conservatorio di musica

  • capacità di utilizzare strumenti informatici di base

  • frequenza di corsi universitari ad indirizzo musicologico (preferibile)

  • conoscenza della lingua inglese (preferibile)



Modalità di candidatura


Si richiede di inviare la propria candidatura entro il 28 febbraio 2021 all'indirizzo

email ricerca@jsbach.it. La candidatura, redatta in carta semplice, dovrà includere:

  • dati anagrafici

  • curriculum vitae et studiorum in formato tabellare (non necessariamente redatto in formato europeo), con indicazione esatta del Corso di Laurea e dell'Ateneo di afferenza;

  • breve testo (max 350 parole) in cui siano indicati i motivi di interesse personale nei confronti delle attività dell'Associazione 

  • contatti del docente referente per i tirocini formatici nell'ambito del Corso di Laurea di afferenza

I candidati saranno selezionati mediante colloquio con il responsabile del tirocinio, dott.ssa Maria Borghesi